Unimondo - Italia

16/06/2017
Economía Unimondo - Italia Agronegocios

L’alternativa al glifosato è la salute!

Il glifosato è il principio attivo più usato al mondo ed agisce sia da disseccante delle piante infestanti, sia come essiccante per i raccolti, che vanno stoccati con il minor tasso possibile di umidità per evitare che sviluppino micotossine molto pericolose per la salute. Se l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) lo ha classificato già nel 2015 come “probabilmente cancerogeno per l’uomo”, mentre nel marzo di quest’anno l’Agenzia europea per le sostanze chimiche (Echa) lo ha catalogato come “non cancerogeno”, il dibattito sull’erbicida più utilizzato e controverso al mondo si è arricchito in aprile dell’ennesimo dossier dell’associazione A Sud, che con la rivista Il Salvagente ha provato quanto il tema sia attuale per la nostra salute. Il laboratorio tedesco BioCheck Lab di Lipsia che ha presentato i risultati delle analisi tossicologiche indipendenti su un campione di 14 donne incinte, scelte nel contesto urbano della città di Roma, ha dimostrato come “tutti e 14 i campioni di urine raccolti mostrano la presenza di glifosato, con un range che va dagli 0,43 ai 3,48 nanogrammi/ml”.

" In Argentina, che rappresenta uno dei paesi maggiormente colpiti dagli effetti dell’agricoltura industriale, da quando nel 1996 il governo argentino spalancò le porte alla coltivazione transgenica della soia resistente al pericoloso RoundUp, un’erbicida a base di glifosato,  i casi di cancro e malformazioni alla nascita sono esplosi, come hanno dimostrato le immagini scattate dal fotografo Pablo Piovano"

www.prensa.cancilleria.gob.ar es un sitio web oficial del Gobierno Argentino