AGNU  ●  Coronavirus  ●  Islas Malvinas  ●  Mercosur  ●  Mercosur-UE  ●  Venezuela

Coronavirus, il bollettino della Protezione Civile: drastico calo nei nuovi contagi. Cresce il numero di morti: in totale sono più di 20mila

Coronavirus, il bollettino della Protezione Civile: drastico calo nei nuovi contagi. Cresce il numero di morti: in totale sono più di 20mila

16:04 - Questa volta la discesa c’è ed è anche ripida: da 4.092 i nuovi contagi scendono in 24 ore a 3.153, il dato più basso dopo il calo record del 7 aprile. Risalgono purtroppo un po’ i decessi, oggi se ne contano 566, 135 in più di ieri che fanno superare la terribile soglia dei 20mila morti da inizio epidemia.

Scendono e di molto gli attuali positivi, erano 1.984 a Pasqua, sono 1.363 oggi. Ma poiché diminuiscono i guariti, da gli oltre duemila di due giorni fa ai 1.224 di oggi, risalgono i ricoveri nei reparti ordinari Covid, dove ci sono 176 letti occupati in più. Ma quel che più conta scendono di 83 ricoveri dei pazienti più gravi in terapia intensiva. Mentre salgono di oltre un migliaio i Covid positivi in quarantena domiciliare. Il nuovo fronte di lotta al virus per il nostro sistema sanitario che dovrà cercare ora di disinnescare al più presto la bomba biologica dei contagi intra-familiari.

“La curva dell'andamento dell'epidemia di Covid-19 segna «sicuramente un trend positivo, in progressione, anche se non veloce. In questo contesto, le riaperture di alcune attività da domani, anche se non avranno un grandissimo impatto perché circoscritte, costituiranno un banco di prova comunque importante».

A commentari i dati è il virologo dell'Università di Padova Andrea Crisanti, mentore del governatore veneto Zaia per le strategie anti-Civid. “Di certo - spiega - gli indicatori più importanti sono proprio la riduzione dei ricoveri e dei malati in terapia intensiva. La discesa della curva dei contagi è però lenta e questo impone la massima cautela. Quanto ai nuovi casi che si registrano ogni giorno, dipendono molto dai contagi intra-familiari che evidentemente sussistono, dal numero ingente di casi nelle Rsa ed anche in alcuni ospedali.

www.prensa.cancilleria.gob.ar es un sitio web oficial del Gobierno Argentino